Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Subordinazione per il collaboratore che segue le direttive del superiore

Secondo la Cassazione in caso di assoggettamento alle direttive del superiore, il collaboratore deve considerarsi un dipendente a tutti gli effetti. In questo caso a nulla rileva il fatto che fornisca le sue prestazioni a domicilio e non presso la sede aziendale.  
I Giudici della Suprema Corte, con Ordinanza  del 14 giugno 2017 n. 14760, ha sottolineato che per i collaboratori che lavorano direttamente da casa è da escludersi il progetto in assenza di uno specifico risultato da raggiungere; pertanto, il datore di lavoro è tenuto al pagamento dei contributi dovuti.