Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Valutazione della condotta negli anni lavorativi del dipendente ai fini del licenziamento

La Corte di Cassazione, in materia di licenziamento disciplinare, ha decretato che ai fini della legittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente, il giudice può valutare anche l’irreprensibilità dimostrata negli anni dallo stesso.

Con Sentenza n. 27331 del 17 novembre 2017, viene sottolineato che prima di confermare una sanzione espulsiva è indispensabile stabilire l’effettiva gravità della condotta, anche se espressamente prevista come causa di recesso.