Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Premio anche al lavoratore sospeso

I giudici della Suprema Corte, con la Sentenza n. 6988 del 17 marzo 2017, sono  intervenuti in merito alla spettanza di un premio di risultato ad un dipendente, in concomitanza dell’obbligata sospensione disciplinare per imputazione penale poi rivelatasi infondata.

Nel caso in questione, la Corte di Cassazione, ho espresso parere a favore del lavoratore in quanto le regole per l’erogazione del premio, contenute nella contrattazione aziendale, prevedevano la spettanza del premio in relazione al contributo collettivo del gruppo di lavoro e non all’apporto del singolo lavoratore.