Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Non responsabile il datore per i crediti dei lavoratori verso il fondo di previdenza integrativa

Secondo la Suprema  Corte non è giustificata la pretesa dei dipendenti circa l’obbligo del datore di lavoro di versare i crediti nel fondo di previdenza che, risulta anche dalla contribuzione dei prestatori di lavoro.
Viene chiarito con  Sentenza n. 25967 del 31 ottobre 2017 che tale fattispecie di fondo è inquadrabile come associazione non riconosciuta, con patrimonio distinto da quello dell’azienda e che è responsabile delle proprie obbligazioni.