Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Niente licenziamento per mancata verifica del repêchage in mansioni inferiori

LCorte di Cassazione, in tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, ha stabilito l’illegittimità del licenziamento intimato nei confronti del dipendente che svolge mansioni promiscue, a causa della soppressione di quelle principali perché esternalizzate. 
Con  Sentenza n. 13379 del 26 Maggio 2017i Giudici della Suprema Corte hanno precisato che il datore di lavoro è  obbligato a verificare la possibilità del repêchage rispetto agli incarichi inferiori, che il lavoratore ha continuato a volgere nei ritagli di tempo; senza tale verifica la sanzione espulsiva non è ammissibile.