Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziato perché svolgeva mansioni senza diligenza

La Suprema Corte ha statuito la piena legittimità, in materia di licenziamento per giusta causa, del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente che, osservando le direttive del proprio superiore, svolge le mansioni senza diligenza. 

L’art. 2104 del Codice Civile dispone, a tal proposito, che  il prestatore di lavoro deve usare la diligenza richiesta dalla natura della prestazione dovuta, dall'interesse dell'impresa e da quello superiore della produzione nazionale.

Con la Sentenza n. 4011 del 15/02/2017 viene chiarito che il recesso del datore di lavoro avvenuto a seguito di un’indagine della Procura è proporzionato alla condotta del lavoratore, evidenziando che il compito affidatogli (operazione di vendita di materiale ferroso a peso) comporta il rafforzamento del dovere di diligenza.