Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziamento per scarso rendimento legittimo solo se il lavoratore danneggia la produzione

In tema di licenziamento, la Corte di Cassazione con la Sentenza n. 7522 del 23 marzo 2017, ha stabilito che il provvedimento espulsivo per "scarso rendimento" è legittimo solamente qualora il rendimento del lavoratore sia non solo inferiore alla media, ma abbia anche effetti negativi sul resto della produzione. 

Inoltre, non hanno rilevanza nella valutazione eventuali precedenti disciplinari imputabili al lavoratore.

Con queste motivazioni, è stato dichiarato  illegittimo il licenziamento del lavoratore per scarso rendimento, sottolineando che nella giurisprudenza più recente il concetto di "scarso rendimento" è legato "piuttosto che al dato obiettivo della inidoneità della prestazione al conseguimento degli obiettivi aziendali, a un inadempimento del lavoratore che abbia carattere notevole e sia a lui imputabile".