Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziamento per GMO: illegittimo se non si rispetta il repêchage

I Giudici della Suprema Corte, con Sentenza n. 13606 del 30 maggio 2017, ha stabilito che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo è illegittimo qualora non sia soddisfatto l’obbligo di repêchage.  

La sentenza sopracitata si riferisce al caso in cui vi è la chiusura di uno dei locali gestiti dall’azienda. Al verificarsi di tale chiusura questa ha l’obbligo di offrire allo chef il repêchage in una posizione in uno degli altri locali di proprietà, ancorché di livello inferiore, prima di intimare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo.  

La sentenza è sorretta dal fatto che l'azienda, nel caso in specie, ha continuato ad assumere e non ha dato prova della millantata ristrutturazione aziendale.