Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziamento per giusta causa del dipendente che intrattiene rapporti economici personali con i clienti dell'azienda datrice

Sentenza Corte di Cassazione n. 17708 del 7 settembre 2016

La Corte di Cassazione ha stabilito che è legittimo il provvedimento espulsivo (licenziamento per giusta causa) nei confronti del dipendente che, approfittando della sua posizione lavorativa, intrattiene rapporti economici con i clienti dell'azienda ottenendo vantaggi personali.

La sanzione espulsiva risulta giustificata poichè la condotta del lavoratore ha leso irrimediabilmente il rapporto fiduciario con il datore.