Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziamento del dirigente per raggiungimento dell’età pensionabile

La Suprema Corte, in tema di licenziamento, ha decretato la piena legittimità del provvedimento espulsivo adottato da un’impresa industriale nei confronti del dirigente. Quest'ultimo ha superato il sessantacinquesimo anno di età, lo stesso CCNL prevede l' automatica risoluzione del rapporto al raggiungimento dell’età pensionabile del lavoratore.  

 

I giudici della Suprema Corte, con sentenza del 06/06/2017 n. 13988 , ha stabilito che a fronte del recesso datoriale rimane fermo il diritto al pagamento del preavviso. L’indennità sostitutiva resta fuori dal calcolo del TFR ed i giorni di malattia non posticipano la scadenza del termine e quindi il periodo di preavviso.