Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Licenziabile il dipendente che si rifiuta di eseguire il proprio lavoro causando grave disagio al datore di lavoro

La Corte di Cassazione è intervenuta in merito alla legittimità del provvedimento espulsivo di un dipendente che si era opposto di effettuare la prestazione lavorativa presentando obbiezioni sulla modalità di esecuzione di quest’ultima imposta dal datore , con Sentenza n. 10568 del 28/04/2017.

In particolare i Giudici della Suprema Corte hanno ritenuto legittimo il licenziamento del lavoratore, per lesione del rapporto fiduciario, non ritenendo fondate le ragioni per le quali il lavoratore si era rifiutato di eseguire la propria mansione arrecando inoltre grave disagio e aggravio economico all’impresa nel dover richiedere ad altro lavoratore di eseguire le mansioni impartite.