Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Legittimo il licenziamento in mancanza dell’audizione del lavoratore

Con la Sentenza n. 9305 dell’ 11/04/2017, la Corte di Cassazione ha confermato la legittimità del licenziamento operato dall’azienda anche in mancanza di confronto con il lavoratore previsto dall’articolo 7 della Legge n. 300/1970 (Statuto dei lavoratori), nel caso in cui questi voglia farsi assistere da un avvocato e non dal rappresentante sindacale, come indicato dalla norma.

I giudici della Corte hanno precisato che "il diritto del lavoratore a farsi assistere da un rappresentante sindacale esaurisce la tutela di legge" e non si può incolpare l’azienda di non aver convocato il lavoratore, in quanto il rifiuto del lavoratore di procedere secondo le modalità ordinarie, facendosi assistere dal rappresentante sindacale, legittima il superamento da parte della società di quella fase della procedura.