Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Legittimo il licenziamento del lavoratore pedinato durante le trasferte

Con Sentenza n. 17723 del 18 luglio 2017, la Suprema Corte, ha ritenuto legittimo il licenziamento del lavoratore  avvenuto perché durante le trasferte di lavoro si assenta dal servizio approfittando dell’impossibilità per il datore di lavoro di controllarlo.
Il provvedimento espulsivo, nel caso in questione, è legittimo anche se la prova di tali assenze viene fornita al datore di lavoro da investigatori privati appositamente ingaggiati, che hanno seguito il lavoratore per più giorni.

A riguardo, i giudici hanno chiarito che tale fatto non risulta essere lesivo dei diritti del lavoratore, in quanto non investe la sfera privata dello stesso, e pertanto può essere riconosciuto come controllo difensivo messo in atto dal datore.