Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Lavoratore reintegrato a seguito di controlli a distanza con il badge

Con Sentenza n. 17531 del 14 luglio 2017, la Suprema Corte si è espressa sul badge integrato con un sistema di radiofrequenza in grado di  inviare un segnale che consente, all’azienda, di monitorare in tempo reale ingressi, uscite, permessi, pause e sospensioni dell’attività lavorativa, nonché fare confronti tra dipendenti.

Tale sistema di rilevazione è stato considerato uno strumento di controllo invasivo del personale confermando la pronuncia del giudice, che aveva definito i badge con tecnologia Rfid "strumenti di controllo a distanza e non mero rilevatore di presenza, tenuto conto che il sistema in oggetto consente di monitorare immediatamente i dati di tutti i dipendenti, realizzando così un controllo continuo, permanente e globale". A seguito di tale pronuncia l’azienda è stata obbligata alla reintegra del lavoratore licenziato.