Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Illegittimo il licenziamento del dirigente: l’ex moglie non è "parente"

La Corte di Cassazione ha stabilito, con sentenza n. 10831 pubblicata il 4/05/2017, l’illegittimità del licenziamento del dirigente d’azienda, operato sulla base del fatto che questi aveva dato un incarico lavorativo alla moglie, negando però il vincolo di parentela con la stessa.


La Sentenza dai giudici della Corte Suprema, oltre a precisare che il rapporto di coniugio e di parentela sono due nozioni completamente differenti, rileva che anche nel caso in cui effettivamente il dirigente avesse compiuto un illecito nel dichiarare il falso, la condotta sarebbe stata passibile di una sanzione conservativa, come peraltro previsto dal regolamento disciplinare interno, e non avrebbe potuto legittimare il licenziamento.