Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Illeciti informatici: licenziamento illegittimo sulla sola base delle credenziali di accesso

Con la Sentenza n. 13373 del 26 Maggio 2017, la Suprema Corte ha decretato che un lavoratore non può essere licenziato per il solo fatto che sono stati compiuti degli illeciti informatici e gli accessi erano stati registrati con le credenziali di accesso del lavoratore stesso. 
L' elemento, appena citato, non può ritenersi sufficiente a motivare il recesso del datore di lavoro. 

Nel caso in questionea sostegno della sentenza, vsono inoltre sistemi informatici dell’impresa tutt’altro che sicuri e, pertanto, non si può escludere a priori che l’accesso, pur con le credenziali del dipendente oggetto del provvedimento, sia stato effettuato da un altro soggetto.