Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Contribuzione calcolata sulle retribuzioni spettanti e non anche su quelle minori percepite

La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 27449 del 20/11/2017 è intervenuta sul versamento della contribuzione dovuta da un datore di lavoro riconosciuto tale a seguito della dichiarazione di intermediazione fittizia di manodopera.

Nel caso in questione la Corte, riconosciuta l’intermediazione fittizia di manodopera, ha condannato il datore al versamento della contribuzione calcolandola sul livello più basso del CCNL applicabile in quanto i contributi “vanno computati sul dovuto e non su quanto percepito dal lavoratore, se inferiore al minimale, e rilevato che i contributi sono stati correlati alla retribuzione minima per la qualifica più bassa prevista dalla contrattazione collettiva.”