Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Archivio domande

  • Naspi e attività lavorativa

    Il 29/03/2020, G. chiede:

    Salve, chiedo cortesemente una consulenza che può sembrare strana: allo stato attuale stò studiando nel campo del digitale (Web Design) , prima facevo tutto un altro lavoro, il commesso in negozio di telefonia, poi per rincorrere i miei sogni ho iniziato a studiare. Ora che c'entra con la consulenza: vista l'emergenza Corona Virus e visto che la mia zona è stata maltrattata dal Sisma 2016 (xxxxx) , vorrei aiutare le piccole aziende agricole locali (le quali sono molto in difficoltà) creando per loro un portale web di tipo marketplace dove loro possono vendere i loro prodotti consegnando a domicilio, io lo farei a livello di volontariato senza nessun profitto. Io non vendo nulla, loro emetteranno scontrino,loro vendono,loro consegnano, loro incassano. Io espongo solo i prodotti con carrello per gli ordini e poi li trasferisco a loro. Questo genere di attività la vorrei espletare creando un associazione no profit. PROBLEMA: Attualmente a livello personale sono disoccupato e stò percependo la Naspi. La consulenza mi serve per capire se questo tipo di attività mi comprometta in qualche modo sia il mio stato di disoccupazione sia il percepimento della Naspi (COSA CHE ATTUALMENTE NON MI POSSO ASSOLUTAMENTE PERMETTERE). Inoltre conosco anche l'incentivo dell'anticipo Naspi per chi apre una partita iva, ma è un'idea che ho scartato subito perchè richiedendo l'anticipo non avrei piu' i contributi figurativi. Accetto volentieri anche Vostri consigli o idee per realizzare questa mia idea, sempre tenendo conto del fatto che non posso toccare il ricevimento della Naspi. Chiedo consulenza, perchè va bene lavorare gratis, ma bisogna pur tutelarsi prima di fare sciocchezze. Cordiali Saluti
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Comporto e malattia connessa ad invalidità

    Il 31/03/2020, P. chiede:

    Salve, sono invalido civile al 100% per patologia cronica grave, sono assunto in categorie protette come operaio commesso di banco 4° livello presso un supermercato. Sono in malattia dal 27 dicembre 2020 , volevo sapere se la mia malattia che è dovuta alla patologia per la quale sono invalido, incide sul periodo di comporto. Se non incide, sul certificato di malattia telematico oltre alla diagnosi che appunto parla della patologia, serve anche evidenziare alcuna voce? Vi sono grato se mi aiutereste in questo problema in quanto sono prossimo alla soglia del periodo di comporto ( che a detta della mia azienda ho quattro mesi di periodo di comporto ) Sono stato assunto il 1 settembre 2019 con scadenza contratto 31 agosto 2020. In attesa di una vostra tempestiva risposta vi porgo distinti saluti.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Arretrati anf, come gestire gli importi?

    Il 09/03/2020, N. chiede:

    Buongiorno, ho ricevuto da un ex dipendente richiesta di pagamento di assegni familiari arretrati e vorrei sapere quanto tempo ho per pagare visto che l'importo supera la cifra che solitamente compenso in f24, grazie
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Licenziamento collettivo

    Il 03/03/2020, M. chiede:

    La mia azienda ha aperto una procedura di licenziamento collettivo. Al mio livello ci sono 6 persone in esubero da licenziare. Sarà fatta una griglia basandosi sui parametri di legge, anzianità e carichi di famiglia. La domanda è questa: avendo nel mio nucleo familiare e quindi nel mio stato di famiglia mia madre che è titolare di legge 104 ho letto da qualche parte che mi tocca un punteggio per questo anche se non è a carico mio in quanto percepisce pensione ma fa parte del mio nucleo familiare. L'azienda contesta questa cosa. Come stanno le cose?
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Dimissioni per giusta causa e disoccupazione agricola

    Il 26/03/2020, G. chiede:

    Buongiorno, sono un dipendente di una Soc. Coop. Agricola assunto il 09 settembre 2014 e mai licenziato, con un contratto a tempo indeterminato come BRACCIANTE AGRICOLO OTI CON MANSIONE DI MAGAZZINIERE, ho scoperto solo da poco tempo che il contratto non prevede tutela in caso di licenziamento, nella fattispecie la NASPI. Ho deciso di chiedere, in coordinamento con il titolare, la modifica del contratto da bracciante agricolo OTI ad impiegato o similari, comunque per tutelarmi in caso di perdita di lavoro, in ogni caso senza passare dal licenziamento per non perdere anzianità lavorativa. Il mio quesito è: Se è possibile una trasformazione del contratto lavorativo, in seno alla stessa azienda, senza passare dal licenziamento, e se trascorsi 12 mesi dal nuovo ingaggio, posso licenziarmi per giusta causa usufruendo dei 24 mesi di disoccupazione che prevede la NASPI. Grazie cordiali saluti.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Part time. Possibile il doppio lavoro?

    Il 18/02/2020, A. chiede:

    buongiorno, io avrei bisogno di sapere da voi un informazione su un contratto di lavoro a tempo indeterminato part time di tipo misto a 20h settimanali. Essendo a tempo indeterminato posso tenermi il lavoro attuale e cercarmi anche un secondo lavoro? Grazie
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Ccnl Pubblici Esercizi

    Il 12/02/2020, E. chiede:

    Buongiorno, Avrei necessità di conoscere lo stipendio netto mensile di un 4 livello CCNL pubblici esercizi (bar) ad Asti, full time e a quanto ammontano tredicesima e quattordicesima e a quanto ammonta il RAL annuale. Non ho figli né coniugi a carico. Non so ancora se tempo determinato o indeterminato quindi chiedo gentilmente l'importo per entrambi i casi. Cordiali saluti
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Maturazione ratei e tfr

    Il 06/02/2020, E. chiede:

    Buona sera vorrei un chiarimento. Sono stata assunta con contratto Terziario commercio 3 livello in data 13 gennaio . Sono stata licenziata in data 24 gennaio. Oggi ricevo cedolino paga senza indicazione di nessun rateo e nemmeno tfr. Chiedo spiegazione al datore di lavoro e mi dice che per contratto non mi spetta nulla perchè periodo inferiore a 15 giorni lavorati. Ora vorrei sapere se e' corretto? Non mi spetta nemmeno il TFR seppur in cifra irrisoria? In attesa di un Vostro chiarimento cordialmente saluto
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Ccnl metalmeccanica industria e diritto allo studio

    Il 03/02/2020, L. chiede:

    Salve, sono assunto come operaio addetto assemblaggio liv. 2 ccnl metalmeccanico e vorrei iscrivermi in un università, ho letto che posso usufruire di permessi per sostenere gli esami che valgono per il giorno dell'esame e i due giorni precedenti. Non capisco se questi permessi mi vanno a scalare i miei permessi accumulati o se sono permessi che posso prendere senza scalare nessun monte ore.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Diritto allo Studio

    Il 30/01/2020, S. chiede:

    Buongiorno, sono qui a scriverle per chiederle quale alternative ho nella questione che sto per illustrarle. Sono assunta dalla mia azienda di Consulenza con un contratto Metalmeccanico (il mese scorso ho raggiunto il 6 livello) ed ho un'anzianità di 1 anno e 9 mesi. Lavoro presso un cliente dell'azienda esterno, da fuori sede, con orario di lavoro full time, 8 ore al giorno, 40 settimanali. Ho deciso di seguire un corso all'Università situata nello stesso comune del Cliente per cui lavoro, con modalità di Iscrizione a corsi singoli. Il corso è di 9 CFU, dura 3 mesi, con un monte di ore di lezione di 72 ore totali, quindi ho stimato un 6/7 ore settimanali. Quale alternative ho per conciliare lavoro e studio? Il corso inizierebbe questo marzo, quindi non potrei fare domanda per le 150 ore di Diritto allo studio, perché fuori tempo per quest'anno scolastico. Potrei in alternativa chiedere un congedo di un paio di mesi? O qualche permesso speciale alla mia azienda? L'unica alternativa che mi viene in mente per ora è di sfruttare i Permessi retribuiti, che ovviamente non basterebbero a coprire i 3 mesi di corso. Sono disposta a valutare qualsiasi alternativa, anche a costo di perderci denaro. Grazie, buona giornata,
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • In caso di licenziamento per giusta causa spetta la naspi?

    Il 22/01/2020, F. chiede:

    Buongiorno, volevo un informazione, se un dipendente viene licenziato per giusta causa perché ha prodotto delle assenze ingiustificate, a seguito del licenziamento ha comunque diritto al Naspi? Grazie e buon lavoro.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Livello inquadramento

    Il 11/01/2020, D. chiede:

    Buongiorno, Sono dipendente di un azienda metalmeccanica di 60 dipendenti, svolgo attualmente la mansione di responsabile officina e aiuto il responsabile produzione anche se da organigramma risulto solo come responsabile officina. Nella mia busta paga sono inquadrato come operaio di magazzino, 3 livello. Premetto che svolgo la mansione di responsabile officina da quasi 2 anni. Volevo capire quale fosse l’inquadramento giusto per la mansione che ricopro.? E se ci sono azioni da intraprendere qual’ora non mi venisse riconosciuto tale inquadramento? Grazie
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Compatibilità tra integrazioni salariali e lavoro

    Il 05/12/2019, M. chiede:

    Buonasera, sono un lavoratore dipendente full time da diversi anni ormai in solidarietà al 50%. Lavorando soltanto di pomeriggio, in quanto si tratta di un quotidiano, avrei la possibilità di avere un altro lavoro da svolgere al mattino. Sono consapevole del fatto che dovrei rinunciare alla solidarietà, per intraprendere l'altro lavoro, ma quello che le chiedo è se è possibile avere un contratto partime abbinato al full time anche se in solidarietà. Spero di essermi spiegato. Attendo un gentile riscontro Cordiali saluti
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Irpef

    Il 02/12/2019, G. chiede:

    Salve, Vi scrivo per un fenomeno di doppia tassazione della tredicesima mensilità. Pago i contributi INPS e le trattenute IRPEF della tredicesima mensilità sia nel cedolino corrispondente sia in quello del mese di dicembre in questo modo: Cedolino novembre (per confronto): Totale competenze: 3.031,85 Totale tratt. sociali: 271,38 Totale tratt. fiscale: 566,47 Netto: 2.194 Cedolino Tradicesima: Totale competenze: 2.843,72 Totale tratt. sociali: 261,36 Totale tratt. fiscale: 674,63 (tassazione separata) Netto: 1.908 Cedolino Dicembre: Totale competenze (competenze di dicembre più tredicesima): 5.766,20 Totale tratt. sociali: 522,64 (doppio del solito) Totale tratt. fiscale: 1.537,41 (più del doppio del solito) Netto: 1.798 Vi ringrazio in anticipo per la vostra rispota.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Rifiuto della proroga. Perdo il diritto alla Naspi?

    Il 28/11/2019, M chiede:

    Buongiorno, attualmente ho un contratto di lavoro a tempo determinato di 1 mese tramite agenzia del lavoro con possibilità di proroghe. Al termine di esso per motivi di studio sarei intenzionato a non continuare il rapporto di lavoro per aver così accesso all'indennità di disoccupazione, avendo lavorato 7 anni continuativi a tempo pieno. Ho però letto che rifiutando un rinnovo di contratto si perderebbe il diritto alla disoccupazione. -Come posso comportarmi con l'agenzia del lavoro onde evitare quest'ultima possibilità? -Posso dire in anticipo che non ho intenzione di rinnovare il contratto a termine del mio periodo? -In che modo il datore di lavoro o l'agenzia può segnalare che io ho rifiutato un rinnovo di contratto ? Grazie mille
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
   1  2  3  4  5  6  7  8  9  10   Avanti »