Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

Il tuo consulente del lavoro online

Langolodeldipendente.it nasce per affiancare e supportare concretamente, mediante una rete di servizi di consulenza professionale del lavoro online, i lavoratori dipendenti e i collaboratori.

Come funziona la piattaforma online? 

I nostri consulenti del lavoro, preparati, qualificati ed esperti, mettono al servizio del dipendente le risposte ai quesiti di varia natura che il lavoratore si trova quotidianamente a dover affrontare e che possono riguardare diversi aspetti della sua condizione professionale:

- dall'assunzione alla cessazione del rapporto per  licenziamento o dimissioni;

- dalla verifica delle busta paga al trattamento di fine rapporto;

- dal controllo delle trattenute fiscali a quelle previdenziali.

Perchè un consulente del lavoro online?

- Per poter dialogare direttamente con un team di esperti e professionisti nell'ambito della consulenza del lavoro;

- Per ricevere risposte ed assistenza comodamente a casa propria;

- Per pagare solo il costo del servizio espressamente richiesto e non quello di un'intera consulenza.

Le ultime domande

  • RAPPORTO A TERMINE E MANCATO PREAVVISO
    Il 07/11/2019, D. chiede:

    Contratto a tempo determinato: ferie e mancato preavviso alla scadenza sono stato assunto full time presso una azienda privata (settore artigianato), con contratto a tempo determinato V livello, settore metalmeccanico, con scadenza 31 dicembre 2019 e tramite l’agenzia per il lavoro. In dicembre di questo anno probabilmente (ma non di certo) mi verrà proposto il rinnovo del contratto, sempre a tempo determinato per l’anno successivo 2020. Vengo al quesito: il prossimo anno è mia intenzione NON rinnovare il contratto in quanto ho già trovato un altro impiego più remunerativo di quello attuale. La probabile conferma di assunzione del nuovo lavoro sarà attuata sempre a metà dicembre di questo anno o male che vada i primi mesi del 2020. Quindi sono impossibilitato a chiedere le ferie per tempo alla azienda perché prima mi manca la sopra citata conferma (e in ogni caso le ferie non me le danno lo stesso) Con riferimento ai giorni di ferie e ai permessi maturati e non goduti in questo anno, intorno al 12/13 dicembre 019 sarebbe mia intenzione usufruire dei citati giorni, fino a fine dicembre, quindi fino alla scadenza del contratto. Quindi volevo far valere il diritto della fruizione del periodo di ferie e permessi, che (se non erro) dice che la metà dei giorni maturati decide l’azienda quando farle e l’altra metà decide il dipendente in che periodo consumare le ferie. Il problema è che a fine anno di certo l’azienda si opporrà alla mia decisione di consumare le ferie. Cercheranno di farmi venire al lavoro e i giorni di ferie vorranno pagarmeli (contro la mia volontà), come han già fatto l’anno scorso. Domanda: se a metà dicembre 019 io scelgo di non andare più al lavoro e godermi le mie ferie spettanti di diritto, l’azienda o l’agenzia per il lavoro, considererà (questo è un mio grosso dubbio) questa mia decisione come un “mancato preavviso”. Di conseguenza nella liquidazione finale del TFR (trattamento di fine rapporto) mi verrà addebitato a mie spese l’importo economico corrispondente. Detto questo come posso o come devo fare per consumare le mie sacrosante ferie a fine anno (come spiegato sopra) senza incappare nel mancato preavviso e addebito di soldi? Detto questo resto in attesa di vostra esaustiva risposta Grazie
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Tfr pregresso al Fondo Pensione. Possibile?
    Il 11/11/2019, V. chiede:

    Buongiorno, io sono impiegata marketing nel settore commercio. A breve compirò 8 anni di anzianità e so che potrei richiedere un anticipo del tfr solo per alcuni motivi (che non rientrano nel mio caso) e comunque l'esito positivo della richiesta è a discrezione del datore di lavoro. Specifico che io fino ad ora ho lasciato il mio tfr in azienda. Vorrei sapere se posso chiedere al mio datore di lavoro di trasferire il mio tfr in un fondo pensionistico che vorrei aprire con la mia banca. Inoltre avrei bisogno di sapere se è possibile chiedere al datore di lavoro che venga trasferita solo una parte del tfr al fondo bancario e un'altra parte che mi venga liquidata per estinguere un finanziamento per l'acquisto di un'auto. Grazie Cordiali saluti
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Ccnl commercio e terziario, corretta la decurtazione della malattia?
    Il 30/10/2019, E. chiede:

    Buongiorno Assunta a tempo indeterminato con contratto commercio terziario. In un anno sono al 4 evento malattia. Lo stipendio è stato decurtato. Mi dicono che al prossimo evento non verrò retribuita. È possibile? Può il datore di lavoro accordarsi in maniera differente?in modo da garantire la stessa retribuzione netta ? Io dipendente posso al limite produrre un certificato medico ma bianco? In attesa di una cortese risposta cordialmente saluto.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!
  • Licenziamento per cessata attività
    Il 23/10/2019, I. chiede:

    Buonasera, ho la lettera di preavviso LICENZIAMENTO PER CESSAZIONE ATTIVITA' - giustificato motivo oggettivo. Vorrei sapere se è giusto sia scritto anche "Rilevato che non è possibile reperire all'interno dell'azienda altra posizione lavorativa ove collocarla, siamo costretti a privarci della sua collaborazione, ai sensi art 3 L 604/1966", visto che si tratta di cessazione attività... tra l'altro non è specificato quando (solo indicato quando cesserà il rapporto di lavoro). Sono assunta dal 2000, contratto commercio III liv. La Ditta ha un contratto di franchising, pare che non possa recedere subito, quindi è stato comunicato (a voce) che il licenziamento potrebbe slittare, e che comunque, nel periodo di preavviso non è possibile usufruire di ferie o permessi. Grazie.
    Puoi leggere la risposta solo se la domanda è tua: effettua il login!